Logo VegPyramid

Arteriosclerosi, malattia coronarica, infarto e ictus

L'arteriosclerosi (o aterosclerosi) è la malattia più spietata, perché uccide una persona su due e spesso si manifesta in persone giovani e apparentemente sane, che non avevano mai avuto prima alcun segnale di malattia.

Essa colpisce le arterie, deputate a portare l'ossigeno indispensabile per il funzionamento degli organi vitali (cuore, cervello, rene, muscoli): la formazione nel tempo della placca arteriosclerotica è responsabile di infarto cardiaco (infarto miocardico), ictus cerebrale e di arteriopatia ostruttiva degli arti inferiori.

L'arteriosclerosi è la malattia che viene maggiormente influenzata, nel bene e nel male, dalla dieta. Se è vero che una dieta ricca di grassi, il diabete mellito, il sovrappeso-obesità e l'ipertensione sono degli importanti fattori di rischio, è altresì vero che con una dieta appropriata, basata su ingredienti vegetali, è possibile ottenere l'arresto e la regressione della placca arteriosclerotica, ridurre il rischio di infarto e di ictus, abbassare il livello di colesterolo, ridurre i trigliceridi.

E' ben noto da anni che un'elevata assunzione di grassi e colesterolo con la dieta è la principale causa responsabile di arteriosclerosi. Alla nascita tutte le arterie sono lisce ed elastiche, ma l'arteriosclerosi può iniziare già in età giovanile, e non dà alcun segno finché un'arteria non sia molto ristretta o un frammento di placca (embolo), oppure un trombo, non la ostruisca improvvisamente, provocando l'infarto cardiaco o l'ictus. E' stato constatato che solo chi ha livelli di colesterolo nel sangue al di sotto dei 150 mg/dl è protetto da questa malattia.

E' sempre meglio prevenire che curare, ma se anche l'arteriosclerosi si fosse già instaurata, non sarebbe in ogni caso troppo tardi per modificare il proprio stile di vita. Infatti, con uno stile di vita adeguato è possibile ripulire le arterie, ridurre il rischio di morte per arteriosclerosi ed aumentare gli anni di vita attiva e produttiva. Intervenendo in modo efficace sui fattori di rischio è possibile ottenere considerevoli vantaggi a qualunque età, spesso già dopo poche settimane.

E' stata raccolta un'enorme quantità di dati in tutto il mondo, e le conclusioni sono sostanzialmente univoche: le diete ricche di grassi e colesterolo sono responsabili di un aumento dei livelli di colesterolo nel sangue (colesterolemia) e dell'insorgere di malattie cardiovascolari. Le diete povere di grassi e di colesterolo consentono di ridurre la colesterolemia e l'incidenza di malattie cardiovascolari, quindi possono prevenire l'ictus e prevenire l'infarto, e favoriscono addirittura la regressione della placca arteriosclerotica.

Con del buon cibo preparato in casa, privo di ingredienti animali (vale a dire privo di carne, compresi gli insaccati e il pollame, di pesce, di latte, latticini e uova) e quindi privo di colesterolo, povero di grassi e ricco di carboidrati complessi non raffinati e fibre, si possono ridurre i livelli di colesterolemia in modo tale da essere protetti contro la malattia arteriosclerotica e farla regredire se presente.

Alcuni studi hanno infatti dimostrato che arterie colpite da placche arteriosclerotiche possono ripulirsi con una dieta a base vegetale molto povera di grassi, migliorando il flusso sanguigno e l'apporto di ossigeno al cuore e ad altri organi vitali. Da molti anni è noto che la malattia coronarica può essere efficacemente prevenuta. Ma è entusiasmante scoprire che, grazie a un'alimentazione corretta, oggi si può anche curare!

I farmaci invece possono servire quando la colesterolemia è pericolosamente elevata e non risponde alla dieta, ma solo per un breve periodo di tempo, perché si tratta di farmaci che possono avere gravi effetti collaterali e che necessitano di ripetute analisi del sangue e di stretto controllo medico. I rimedi chirurgici sono più spettacolari: l'innesto di by-pass, la dilatazione delle arterie con il palloncino ed il posizionamento di stent. In alcuni casi si sono avuti degli importanti risultati. Ma con il passare del tempo, le statistiche dimostrano come molti di questi interventi non prolunghino la vita né necessariamente la migliorino. Il trattamento medico è solo temporaneamente il rimedio più efficace, ma l'unica soluzione a lungo termine è il radicale cambiamento del proprio stile di vita.

I già citati elementari cambiamenti dello stile di vita - adozione di una alimentazione a base vegetale a basso contenuto di grassi e colesterolo e ricca di fibra - aiuterebbero anche nel nostro Paese a migliorare la salute pubblica più di tutti gli ospedali, gli interventi chirurgici ed i farmaci messi insieme.

Inizia a impostare un'alimentazione a base vegetale con la VegPyramid:

Leggi come impostare la tua alimentazione!

Visita il nostro nuovo sito:

Il sito VegPyramid è stato sostituito dal nuovo, più aggiornato PiattoVeg.

Visita PiattoVeg.Info

Informativa sui cookie