Logo VegPyramid

Il peso corporeo

Il peso corporeo è costituito dal peso degli organi, dei muscoli, delle ossa, del sangue e, purtroppo, del tessuto adiposo. Quello che varia è di solito la quantità, e quindi il peso, di quest'ultimo, mentre il peso delle altre strutture in condizioni normali è pressoché costante. Il tessuto adiposo è la forma sotto cui le calorie introdotte in eccesso rispetto a quelle che sono le richieste energetiche dell'organismo vengono depositate, è cioè la "banca", dell'energia.

Il valore del peso corporeo va rapportato comunemente a quello dell'altezza, e rientra in un intervallo che può essere normale, oppure indicare sovrappeso od obesità. Il parametro che viene utilizzato a questo scopo è il BMI, cioè l'indice di massa corporea, che si calcola dividendo il peso in Kg per l'altezza al quadrato in metri.

Grazie alla "Tavola del BMI per l'adulto" (perché nel bambino i criteri di valutazione sono differenti) è possibile verificare se il proprio BMI sia o meno normale ed è altresì possibile calcolare quale sia il proprio intervallo di normalità di peso corporeo, in funzione del calcolo del BMI.

Il giusto peso dipende dall'equilibrio tra le calorie consumate e quelle introdotte. Conoscere il proprio fabbisogno energetico permette di tenere sotto controllo il proprio peso con gli unici strumenti a disposizione: limitando l'assunzione di calorie e aumentando l'attività fisica.

Per limitare l'assunzione di calorie senza rischiare di patire la fame bisogna scegliere cibi a bassa densità calorica: questi sono i cibi che appartengono ai 5 gruppi vegetali (cereali, legumi, verdura, frutta fresca in abbondanza e piccole quantità di frutta secca-semi oleaginosi), che vanno consumati il più possibile in condizioni che rispettino la loro composizione originale (i cosiddetti "cibi come colti"), comprendente fibre e acqua, e utilizzando limitate quantità di sale e condimenti.

Per aumentare il dispendio calorico, invece, è indispensabile la pratica quotidiana di esercizio fisico. L'attività fisica non è ovviamente tutta uguale. Secondo le recentissime Linee Guida dietetiche americane, pubblicate dall'USDA nel gennaio 2005, per aiutare a mantenere stabile il peso corporeo e prevenire il sovrappeso, un adulto dovrebbe dedicare circa 60 minuti al giorno, per la maggior parte della settimana, ad attività fisiche di grado moderato-intenso. Il tempo da dedicare a queste attività sale a 60-90 minuti quotidiani qualora sia finalizzato a ottenere una riduzione del peso corporeo.

Secondo le stesse Linee Guida, dedicare tempo all'attività fisica e ridurre le attività sedentarie, oltre a permettere di mantenere un peso corporeo ottimale è in grado di promuovere salute e benessere. Per questo, a tutti gli adulti, indipendentemente dal problema "peso", viene consigliato -in aggiunta all'attività fisica abituale (lavorativa o domestica)- di dedicare almeno 30 minuti al giorno, più volte alla settimana, ad attività fisiche di grado moderato-intenso, al fine di ridurre il rischio delle principali malattie croniche.

(tratto da "VegPyramid - la dieta vegetariana degli italiani", Sonda Edizioni)

Visita il nostro nuovo sito:

Il sito VegPyramid è stato sostituito dal nuovo, più aggiornato PiattoVeg.

Visita PiattoVeg.Info

Informativa sui cookie